ULTIMA GIORNATA- TUTTI CONTRO TUTTI

ULTIMA GIORNATA

BIANCHI

BLU

6

10

1

FILOSOFO

ROCCO

2

UTO UGHETTO

ANDREA’S VITO

3

GIORGINO

CRISTIAN

4

ANDREA MISTER

DAVIDE R

5

MATTE

RINO

6

ANDRES

SEBA

7

HRUBESCH

MANU

8

ROBY SCALA

ENZO

9

BOLO BOLO

TOMMY

10

FEDE

FELIPE

11

SEAN

HANDY

12

FULVIO

FABIO

13

ROMITZ

ER MATTEO

14

XABI PHILO

LILLO

15

PASQUA

16

VITO

17

18

19

MARCATORI

BOLO BOLO 2

FEDE 2

HRUBESCH

ANDREA MISTER

FABIO 3

TOMMY 4

SEBA

RINO

DAVIDE R.

UOMO SKY

BOLO BOLO – ROBY SCALA

ANDREA’S VITO

FELIPE




                                    Rino Mosè contro Ugo Noè



 

Il Baggio 2 si trasforma nella pianura desertica ai piedi del Sinai .

Sulla cima sassosa c’è l’altare della vittoria dove, chi arriva prima,

può prendersi il calice della vittoria.

Rino Mosè conosce bene il sentiero e decide di andare a piedi mentre Ugo Noè,
dopo aver visto le previsioni che davano un diluvio quasi universale, decide

di utilizzare la sua arca.

Rino Mosè raduna i suoi blu sotto il monte mentre Ugo Noè raduna i suoi

“animali” nell’alveo del fiume “Benzemaaahh” .

Rino parte di gran passo convinto di arrivare prima ma in cinque minuti il cielo diventa

nero e si scatena il diluvio , l’arca comincia a galleggiare e si innalza verso la vetta.

Rino Mosè è in grossa difficoltà con i suoi blu , Noè potrebbe prendere il largo ma il rigore

sbagliato dal pachiderma della foresta nera fa si che Rino Mosè prenda fiato e prenda

le contromisure.

Si ricorda dell’impresa del mar rosso e alzando il bastone divide le acque che cominciano a
scorrere ai lati del sentiero permettendo a Rino Mosè di portare velocemente i suoi blu in vetta.

Ugo Noè nel frattempo aveva già attraccato e praticamente si ritrovano all’altare
contemporaneamente.

A questo punto si apre uno squarcio nel cielo e appare l’occhio divino a forma di tango .

Una voce baritonale sentenzia : Rino Mosè ti avevo già dato le tavole con i dieci comandamenti

Ora ti omaggio del testo sacro dei 10 goal, usalo come sai tu.

Rino Mosè sfrutta il testo sacro e utilizza tutti i dieci goal addirittura sul rigore si permette
anche di sbeffeggiare il filosofo dell’Arca di Ugo Noè.

Ormai il calice della vittoria è vuoto perché Rino Mosè con i suoi dieci sorsi l’ha svuotato

tutto.

Ugo Noè preso atto della sconfitta sale sull’altare e rivolto ai suoi bianchi urla: “ANimaliiii”

Del resto sull’arca quelli c’erano….

Nonostante la presenza del bisonte amico nei white e di giocatori di classe come Bolo , Xabi,

e Sean la maggior fisicità dei blu , la velocità di Tommy ha fatto si che la partita prendesse

la strada colorata di blu.

In più se Andrea’s Vito e Felipe sembrano Cafù e Maldini dei tempi d’oro , allora non c’è

ne è più per nessuno.

Da segnalare la tripletta di Fabio che non segna solo ma fa assist , i gran goal di Bolo Bolo,

Andrea Mister e del teutonico .

Le 4 reti di Tommy ormai non fanno più notizia se non perché gli permettono di prendere la

testa della classifica generale oltre che consolidare quella dei cannonieri.

Si è rivisto con piacere Vitone che ha perso qualche chilo ma niente paura li abbiamo trovati

Io e xabi Philo.

In attesa del prossimo sorteggio ….

Alla prossima