ULTIMA GIORNATA- TUTTI CONTRO TUTTI

ULTIMA GIORNATA

BIANCHI

BLU

3

6

1

FILOSOFO

ROCCO

2

UTO UGHETTO

LILLO

3

GIORGINO

ANDREA

4

FRANCESCO

MANU

5

FULVIO

ELIO

6

BOCA

CLAUDIO CATANIA

7

PASQUA

MARCO OCCHI

8

ROMPEO

HRUBESCH

9

BENOIT

SEAN

10

DAVIDONE

MARCO T

11

BOLO BOLO

FEDE

12

VITO HARLEY

SEBA

13

ROBY SCALA

RINO

14

MATTEO

TOMMY

15

ENZO

DINO

16

STEPHAN

17

18

19

MARCATORI

BOLO BOLO 3

FEDE 2

FRANCESCO

TOMMY 2

HRUBESCH 2

UOMO SKY

FILOSOFO-BOCA

MARCO OCCHI-CLAUDIO





                                    Fronte della gioventù




 

Il comitato organizzativo del “tutto contro tutti” per rivitaminizzare lo stanco campionato

Si è dovuto inventare una formula quasi provocatoria per i blu: giovini contro anziani..

Tranne i due testimonial di Tecnocasa , Hrubesch e Lillo, il resto della truppa era rigorosamente

“giovine”.

Se qualcuno si chiedesse perché Lillo e Hrubesch siano i testimonial di Tecnocasa, la risposta

è scontata , due” immobili”come loro, non esistono.

Oltre a ravvivare il campionato la mossa è servita anche per dar linfa al mister tatuato

e per convincere Lillo che non è lui a far perdere le squadre ma il fato malefico.

Più che un sabato di Baggio ,sembrava un giovedì degli anni 70 a Milanello o ad Appiano dove
andava in onda la classica partita prima squadra contro la primavera.

I white ovviamente erano la prima squadra, gente che dà del tu al pallone , vecchi marpioni

che sanno dirigere il meccanismo,califfi della difesa che usano tutti i mezzi , leciti o meno,

per fermare gli avversari.

Dall’altra parte i giovini blu , inesperti ma carichi di entusiasmo, disordinati ma capaci

di recuperi incredibili , acerbi tatticamente ma dalla balda prestanza fisica quasi prepotente.

Come sarà finito l’esperimento ?

I giovini nonostante il gabibbo blu e il pupazzo di neve biondo, senza carota perché non ha
resistito e se l’è mangiata, danno 6 goal ai diversamente giovani.

Non tragga in inganno il risultato finale, la partita è stata in bilico fino a 10 minuti dalla fine, anzi,

verso il 20 del secondo tempo, c’era la sensazione che i “veci” potessero pareggiare.

Benoit e Rompeo hanno comunque dimostrato cosa vuol dire aver giocato in A e Bolo Bolo cosa

vuol dire essere giocatore .

Grazie ai salvataggi sulla linea, prima di piede, poi di testa con traversa incorporata, e grazie alle
parate da uomo ragno, la nomination per l’uomo Sky se la prendono il Boca e il Filosofo.

Nei blu gran partita di Elio e Seba come centrali , Andrea e MarcoT si sono dovuti adattare per
il bene della squadra facendo benissimo , degli altri inutile parlarne perché quello che hanno fatto

in campo parla per loro ma una menzione speciale va fatta per Marco Occhi che avrà fatto la fascia
cento volte , difendendo e incuneandosi più volte nell’ area avversaria riuscendo anche a portare
a spasso il maremmano.

Visto il risultato, l’esperimento credo non sarà ripetuto, ma forse qualche altra “pazzia” organizzativa
potremmo aspettarcela.

Se fosse per il mister tatuato , vista l’espressione soddisfatta che ricordava quella di Hrubesch dopo
una scorpacciata di tagliatelle ai porcini,questa dovrebbe essere la regola ed ogni tanto fare il sorteggio.

Certo che passare un sabato a dirigere i giovani che sono molto educati e accettano di buon grado il
turno in panca, ti rivitalizza e ti fa andare a casa felice e contento sia per i 3 punti sia perché hai sfatato
la tradizione.

Purtroppo per me, l’illusione di non far perdere le mie squadre è durata solo 24 ore visto che dopo

molto tempo mi sono presentato a S.Siro a vedere lo scempio rossonero.

A meno che non si parli solo delle squadre in cui gioco e allora come Ste ho battuto anche la tradizione.

Forse, con Davidone e Francesco in campo tutta la partita, i white avrebbero potuto fare di più

ma anche i blu forse avrebbero fatto di più con in campo Rino il mastino che dopo 10 minuti

dava già forfait.

 

Alla prossima magari con una nuova sorpresa da parte dell’organizzatore supremo