ULTIMA GIORNATA- TUTTI CONTRO TUTTI

ULTIMA GIORNATA

      BIANCHI

        BLU       

             0

4

1

FILOSOFO

MARIANO

2

UTO UGHETTO

LILLO

3

GIORGINO

PASQUA

4

ELIO

THOR

5

FULVIO

JOSE’

6

BOCA

GIORGIO METAL

7

GIANLUCA

MARCO OCCHI

8

ANDREA

HANDY

9

HRUBESCH

KUTU

10

DAVIDONE

RINO

11

BOLO BOLO

FEDE

12

MATTEO

SEBA

13

KEVIN

STEPHAN

14

ROBY SCALA

FELIPE

15

16

17

18

19

                             

                                                   MARCATORI

FEDE 2

HANDY

MARCO OCCHI

                                                      UOMO SKY

FILOSOFO-UGO

STEPHAN-SEBA

                                                

                                                Il  ridotto di Baggio


 

Come la storia insegna, quando le cose non vanno per il verso giusto, la

cosa migliore da fare è ricompattarsi e resistere.

Lo stratega di Cuneo queste cose le conosce bene e per non dar soddisfazione

ai disfattisti meneghini che preferiscono le piste innevate , i grattacieli di New york

le tiepide acque caraibiche, chiama a raccolta i reduci di tante battaglie calcistiche,
Puntuale è arrivato il messaggio: “Adunata alle 9,30 piazzale antistante Baggio 2 !!”

Purtroppo anche il capitano si è piegato al progresso e usa mezzi digitali ma noi vecchi

rimpiangiamo ancora quando in piedi nella sua Kubelwagen mimetica,girando per le
strade di Milano con il suo megafono urlava : “Animaliiiii è giunta l’ora!!! tutti sul piazzale

Di Baggio!!!”.

Evidentemente anche il digitale è persuasivo perché nonostante il freddo, verso le 9,30
il piazzale cominciava a brulicare di reduci di tante battaglie, qualcuno ancora zoppicante ,
qualcuno con barba lunga ,qualcuno con la maglietta strappata.

Magari non tutti in forma ma tutti vogliosi di non cedere punti , tirati tirati come numero ma

presenti in campo.

Viste le assenze non poteva essere una partita ad altissimo livello ma fino a che Matteo e
Davidone non hanno ceduto le armi la partita è stata abbastanza equilibrata,

I blu hanno preso il sopravvento quando i bianchi, in uno in meno, hanno dovuto attingere
dall’album delle figurine .

Lo scaltro Stephan , ormai rinfrancato dalle vittorie, riacquista lucidità e con un colpo di
teatro si cambia e come Silvio, “si sacrifica e scende in campo”.

Dandosi per infortunato convince il capitano che due zoppi in un pollaio non vanno bene
e rifila il capitano blu ai bianchi.

Lacrime di coccodrillo, perché lo zoppo vero era uno solo ed era nei bianchi , invece di
trascinarsi come il suo dirimpettaio , lo Iago blu , zampettava e correva come capriolo ,
non sbagliava
un passaggio  e alla fine della partita era talmente ebbro di gioia che andava a cercar
l’auto nel parcheggio, come qualcun altro di conoscenza che invece la perde di notte,
ma non la trova perché era venuto in bici...

Nonostante le parate del filosofo , i km di Gianluca e il “mazzo tanto” di Bolo Bolo la
differenza  è stata tanta e i 4 goal incassati ci stanno tutti, per i “veget” bianchi, le scorribande
di Handy e Federico erano troppo.

Alla fine, per una scommessa inutile,  pure Kutu si metteva a fare il bisonte nella prateria bianca.

Comunque , alla faccia degli assenti e come dice il proverbio, “chi va via perde( in questo caso punti)
il  posto all’osteria”, la partita, anche se in tono minore,  ha dato uno scossone alla classifica.

Primi Ughetto e il Filosofo a 31 , Handy raggiunge Tommy a 30 ,  il Filosofo , alla faccia di Hrubesch, è
primo nell’uomo Sky  mentre Fede e Handy rosicchiano distanza a Tommy che è

largamente in testa.



 

Alla prossima tenzone

 

Dimenticavo….   Hrubesch stai zitto!!!!