ULTIMA GIORNATA- TUTTI CONTRO TUTTI

ULTIMA GIORNATA

BIANCHI

BLU

4

4

1

FILOSOFO

ROCCO

2

UTO UGHETTO

PASQUA

3

GIORGINO

FELIPE

4

FRANCESCO

RODRIGO

5

CRISTIAN

ER MATTEO

6

KUTU

ELIO

7

ANDREA MISTER

HRUBESCH

8

BENOIT

ENZO

9

FULVIO

CLAUDIO

10

MATTE

RINO

11

VAN SCOPPEL

FEDE

12

BOLO BOLO

TOMMY

13

RINGHIO

LILLO

14

SEAN

MICHELE

15

ROBY SCALA

CARLOS

16

17

18

19

MARCATORI

BOLO BOLO

SEAN 2

MATTE

TOMMY 3

FEDE

UOMO SKY

MATTE-FILOSOFO

ELIO - ROCCO





 

                        La partita non è bella se non è litigarella


Se alla fine ci sono state discussioni così accese vuol dire che, oltre a non avere
più ossigeno al cervello, la partita è stata molto combattuta.

Sabato il campo del BaggioII° si è riempito di acqua marina con tanto di onde
increspate che rammentavano le foto delle battaglie navali della seconda guerra mondiale

Come nel 43, nel canale di Sicilia o fra Malta e l’Africa ,solcava la corazzata bianca capitanata dall’ammiraglio Ughetto che a prua scrutava l’orizzonte in cerca di navi blu da affondare.

L’esperto tenente di vascello Benoit e il guardiamarina Bolo comandavano l’equipaggio come

Von Karajan , il timoniere Sean avvistava una fregata blu che arrivava da est.

L’ammiraglio Ughetto con un’astuta manovra , prendeva alla sprovvista il capitan Lillo e

dopo un primo scambio di cannonate sparava due siluri che quasi affondavano la fregata

blu.

Ma dopo un rapido consulto con l’ex pirata Rino con il suo pappagallo sulla spalla e il capo

cambusa Hrubesch che il pappagallo se l’ho è mangiato e l’ha sostituito con un catetere,

decideva di ripararsi in rada e aspettare la notte.

Alle 2 partiva il contrattacco che prendeva alle spalle la corazzata bianca, 3 siluri veloci

Di Tommy e Fede e la corazzata si piegava su un fianco con l’ammiraglio Ughetto che cadeva
in mare, sembrava ormai finita per i bianchi, ma proprio alla fine un enorme polpo sbucava dalle

torbide acque e con un colpo di testa sbatteva la fregata blu contro gli scogli.

Prima di immergersi nel profondo blu con i suoi lunghi tentacoli pieni di palloni rubati ripescava

l’ammiraglio Ughetto e lo lanciava sul ponte della corazzata ormai profondamente inclinata.

A questo punto, con le navi fuori uso, i due belligeranti si guardavano con il binocolo e certificata

l’impossibilità di combattere decidono di rimandare alla prossima volta l’eventuale vittoria.

Certo che per i blu è stato difficile digerire quel goal così contestato preso alla fine ma il calcio è

anche questo… oggi a me domani a te (sperem)

Se i migliori sono stati i portieri, un centrale di difesa e un ruba palloni goleador, la dice lunga

sull’andamento della partita.

In classifica generale tutto come prima , se Tommy in questa è primo di una sola lunghezza in quella dei marcatori ormai ha preso il volo ,il filoso è sempre primo nell’uomo sky ma tallonato
dal polpo Matte.

Sperando che il teutonico si calmi un po’e guarisca dalla sindrome dell’uomo invisibile anche perché non vederlo è impossibile…. e se anche succedesse… lo sentiresti .

Fulvio ringrazia Rino e il teutonico per l’oretta di catechismo fornita gratuitamente al suo bimbo..




 

Alla prossima