ULTIMA GIORNATA- TUTTI CONTRO TUTTI

ULTIMA GIORNATA

BIANCHI

BLU

8

1

1

FILOSOFO

ROCCO

2

UTO UGHETTO

CARLOS

3

LUCA

FELIPE

4

FRANCESCO

ER MATTEO

5

ANDREA VITOS

JOSE’

6

GIORGINO

MAURICIO

7

ANDREA MISTER

DINO

8

BENOIT

ENZO

9

TOMMY

CLAUDIO

10

MATTE

RINO

11

ROMPEO

FEDE

12

FABIO

DAVIDE CATANIA

13

ANTONIO

LILLO

14

SEAN

HRUBESCH

15

SEBA

ROBERTO

16

ROBY SCALA

PASQUA

17

FULVIO

18

19

MARCATORI

TOMMY 3

FABIO 2

SEAN

FULVIO

SEBA

HRUBESCH

LUCA-FILOSOFO

JOSE’-FEDE

                                              


                                  La legge del tre


 

Ogni sabato l’organizzatore supremo si inventa di tutto pur di farci divertire,

magari Rocco nonostante le grandi parate un po’ meno…

Questa volta, arrivati alla Bombonera tutto sembrava normale ,il parcheggio

quasi pieno di auto , la club house che cominciava a brulicare di nanetti vestiti da folbal

chi con la cresta di El Sharawy , chi con il ciuffo biondo di Theo, chi con il cerchietto
di Pavoletti,mah… l’unico divieto rigoroso non era per chi non aveva il green pass ma

per chi era dotato di cervello soprattutto fra i genitori.

Insomma un Sabato come altri, ma quando abbiamo visto passare l’Asso con un

Martelletto in mano che si avviava velocemente verso il campo, abbiamo capito che qualcosa

bolliva in pentola.

Infatti , in mezzo al campo c’erano due file di sedie di fronte ad un banchetto e una pedana
sopraelevata.

Dietro al tavolo, come sfondo, c’era una scritta enorme Sotheby’s Italia filiale di Baggio II.

La famosa casa d’aste specializzata in gioielli e preziosi era stata incaricata di tenere il

bando per i gioielli del Tutto contro tutti.

L’asso , dopo essersi sciacquato la bocca con un litro di prosecco , chiama il primo lotto.

3 preziosi del centrocampo : Un Benoit da 24 carati proveniente dalle miniere del Belgio

Un Rompeo dalle innumerevoli sfaccettature proveniente dalla collezione di Appiano e

la famosa scultura di avorio: “ Polpo dalle innumerevoli palle non sue” di Matteo Folpon
noto scultore veneto.

Il prezzo di base era talmente alto che per il ricco Ughetto è stato un gioco da ragazzi
aggiudicarselo

Secondo lotto : un dipinto di un anonimo del 400 dal titolo: “vi guardiamo da lassù Animali”

Una rappresentazione rielaborata della trinità , la colomba viene sostituita da una giraffa.
Nel cielo infinito in lontananza si vede la figura del Figlio, capelli lunghi e barba che vestito
da portiere stava sulla porta del paradiso mentre contemplava un trattato di Kant , in primo
piano un signore canuto che con una lunga veste bianca accarezzava una giraffa di nome
Tommy.

Sembrava che gli stesse sussurrando “ Scorazza e scalcia nel cielo e non ti curare dei
miscredenti blu ricorda loro, che non sono solo il Signore, ma anche lo Spirito (santo)
del calcio.
Ai non credenti dico:” guardate la patente e poi ditemi se non è vero che io sono lo Spirito”.

Anche su questo lotto niente da fare la potenza finanziaria dell’organizzatore supremo ha

avuto la meglio.

La linea ormai era definita, i bianchi avevano il trio dei gioielli di centrocampo e il trio che ci

guarda dall’alto , cosa potevano fare i blu.

In aiuto è venuta la casa d’aste milanese “ Ciula’s” che ha proposto una natura morta del 700

intitolata i 3 moschettieri: Athos Rino - Porthos-Hrubesch e Lillo Aramis nel quadro, più

che i 3 spadaccini , visto le forme , sembravano più che altro i tre porcellini.

Con un colpo di mano il manager blu acquistava il dipinto e lo metteva in cascina.

Ultimo lotto acquistabile solo online : una pergamena originale di Nostradamus , battaglia a
colpite di bitcoin ma Ughetto che con la tecnologia ha qualche problema, sbaglia sito e il CEO
blues si aggiudica la preziosa pergamena.

Nello spogliatoio la apre e legge ai suoi la profezia che dice così : “ Conard (puro occitano)

il lotto che avete acquistato ha l’apostrofo, per cui è l’8 e non lotto e questo sarà il numero
dei goal che faranno i bianchi , mentre voi farete talmente pena che dovrete assistere alla
prodezza del Grizzly biondo , ma la vera pena sarà la rottura mediatica che si protrarrà nei
mesi come il “tiraggiro” di S.Siro.

Le iniziali risate di incredulità nello spogliatoio dei blu si sono trasformate in musi lunghi

alla fine, del resto Nostradamus non sbaglia mai.

E’ inutile perdere tempo a fare commenti sulla partita, non c’è stata storia , bianchi più forti

blu disordinati, polemici e inguardabili.

Tommy, Fabio , Sean , Seba e Benoit sembravano delle bianche lame bollenti nel burro blu,

solo il gran goal di Hrubesch mitiga la sconfitta.

Il terzetto si porta a 2 punti su Fede mentre Tommy scappa nella classifica dei goleador.

Ma non ti illudere capitano canuto perché sono sicuro che il sorteggio, prima o poi,

sorriderà anche ai blu .




 

Alla prossima