ULTIMA GIORNATA- TUTTI CONTRO TUTTI

ULTIMA GIORNATA

BIANCHI

BLU

6

5

1

FILOSOFO

ROCCO

2

UTO UGHETTO

JACOPO

3

GIORGINO

FELIPE

4

FRANCESCO

GIGI SLEDGE HAMMER

5

NICKY

ANDREAS VITO

6

XABI PHILO

ANTONIO

7

ANDREA MISTER

MANU

8

GIORGIO METAL

ENZO

9

BOLO BOLO

SEBA

10

MATTE

RINO

11

HANDY

TOMMY

12

BOCA

BIAVENJ

13

ROMPEO

ROBERTO

14

SEAN

HRUBESCH

15

ZIEGE

FABIO

16

ROBY SCALA

FEDE

17

LILLO

18

19

MARCATORI

BOLO BOLO 2

SEAN 3

HANDY

FEDE

RINO

TOMMY

HRUBESCH

FABIO

XABI PHILO-SEAN

BIAVENJ – ANDREA’S VITO

                                                  


                                                IL FUGGITIVO



 

Dopo settimane di fuga il fuggitivo è stato catturato , la trappola tesa dall’ispettore

Ughetto Callaghan ha dato i suoi frutti , “Tommy la Volpe” è in gabbia.

Questa volta gli scatti repentini , le continue accelerazioni che lo rendevano imprendibile,

non sono bastate.

Vestito come i carcerati di Topolinia , il classico strisce bianche e nere, (ogni riferimento
ad una squadra italiana è puramente voluto) veniva scortato negli spogliatoi dai feroci sgherri
Giorgino, GiorgioMetal, Nicky e Francesco.

I suoi “complici” blu avrebbero potuto impedire la cattura se avessero fatto il loro

dovere per 90 minuti ,invece gli ultimi 25 minuti del primo tempo sono stati fatali.

Come sempre prima della partita il giudizio sulle squadre è soggettivo , il classico mantra

è : “ Ughetto si è fatto la squadra per vincere facile” e poi regolarmente perde oppure

“ tutti i giovani sono blu , i white nel secondo tempo scoppiano” e regolarmente i blu ne
prendono 8.

Sabato se avessi dovuto scommettere avrei puntato anche io sui blu ed invece …

Un po’perchè non capisco un cazzo di calcio e un po’ perché il folbal è imprevedibile non

ci ho azzeccato come spesso capita.

Certo che i blu dopo qualche occasione mancata sono andati in vantaggio con un gran

goal di Fabio che ha ricordato le movenze del grande Van Basten, finta a rientrare e

pallonetto al povero Filosofo.

Dopo questo exploit ci si aspettava una giornata di fatica per i bianchi ed invece , forse

a causa di Putin che potrebbe aver chiuso il gasdotto che rifornisce i blu , ci sono stati

25 minuti di fuoco .

Blu completamente in palla fermi a guardare il panorama e gli uccellini che volavano nel cielo,
basta vedere l’azione di Sean che per segnare ha dribblato Rocco per 10 minuti.

Certo che con l’azione tutta di prima, stile vecchio Barca, con relativo goal sempre di Sean i
bianchi hanno certificato il meritato vantaggio .

Secondo tempo più combattuto ed equilibrato anche per l’entrata di Biavenj e forse questa volta
sono stati gli albini ha sbagliare, credendo di gestire il vantaggio si sono affidati troppo a dei
contropiedi che però non sono stati sfruttati a dovere, alla fine la palla di Xabi Philo che attraversa
l’area con Rocco immobile è ancora nella testa del capitano.

Per contro, anche i due goal di Tommy impossibili da sbagliare hanno fatto la differenza,

certo che alla fine uscire sconfitti di un goal solo, brucia! ma questo è e non si può fare niente.

I portieri sono stati parecchio impegnati , Xabi Philo in gran spolvero , Matte e Rompeo hanno

tenuto su il centrocampo bianco così come hanno fatto Seba, Rino ,Roberto,Jacopo e Enzo ma
mentre quello bianco rimane concentrato e ordinato per 90 minuti, quello blu a volte proprio no.

Da spettatore come ormai sono , è un piacere vedere le giocate di Bolo Bolo e Biavenj ma quello

che più mi ha impressionato , oltre ai km percorsi da Andrea , il goal di Rino che ha dato l’illusione

ai blu di rimettere in sesto la baracca.

Se ne parlerà parecchio anche nelle scuole calcio , dopo il tirraggiro , la foglia morta , la rabona

ecco il tiro ecumenico , sembra che vada fuori ma a forza di bestemmie entra in porta.



 

Alla prossima

se i blu non vincono faccio come il Berlusca , non mi sposo per finta ma

scendo in campo e sostituisco il mister lanciatore di ombrelli.